fbpx
Logo Sempre pronta x partire
Comune di Neive

Neive il borgo medioevale che svetta sui vigneti delle Langhe

In questi giorni ho avuto la possibilità di visitare per la prima volta un borgo entrato a far parte della classifica dei “Borghi più belli d’Italia”: Neive.
Questo particolarissimo borgo si trova su una splendida collina delle Langhe nella provincia di Cuneo, poco distante da Alba.
All’interno di questo articolo ti parlerò del borgo, dei punti più importanti da visitare e cercherò di fornirti tutte le informazioni utili per organizzare al meglio la tua vista.
Quindi zaino in spalle e… si parte!

Indice

Neive e le strade del borgo
Uno scorcio di Neive, entrato a far parte dei Borghi più belli d'Italia

Neive la bellezza di un piccolo borgo nelle Langhe

Ho raggiunto il borgo di Neive durante la mia ultima visita nella zona delle Langhe, in Piemonte, dopo aver visitato le Big Bench, le panchine giganti ideate da Chris Beagle, il cui obiettivo era quello di valorizzare questo territorio.

Il piccolo borgo di Neive risale al 1100 ed è stato costruito a spirale intorno alla collina che lo ospita. La sua particolarità è quella di essere un vero e proprio museo a cielo aperto, grazie ai numerosi edifici e monumenti perfettamente integri e completamente restaurati.

Piccole stradine di mattoni rossi si inerpicano lungo la collina, collegando gli edifici realizzati nello stesso materiale.

Un mattone di colore molto chiaro che si lega perfettamente con l’ambiente circostante.

Di seguito ho voluto riportarti una mappa con l’indicazione e la descrizione dei principali punti da visitare.

Mappa di Neive

Mappa di Neive
Mappa di Neive con l'indicazione dei principali punti di interesse

L’Italia è ricca di tantissimi borghi e questo libro raccoglie i più belli!

L'arco di ingresso al borgo che fa parte di Palazzo Demaria

Il centro storico di Neive

Palazzo Demaria

All’ingresso del borgo verrete accolti dal primo dei 14 monumenti del borgo. È il Palazzo Demaria. Si tratta di una grande abitazione dei Conti Demaria che comprende anche l’arco sotto cui dovrai passare per accedere al borgo.
La famiglia nobile si trasferì qui nel XVIII secolo e fu proprio l’ultima discendente della casata, la Contessa Paolina, a lasciare l’abitazione al Comune dopo la sua morte.

L'ingresso della cappella di San Rocco a Neive

Cappella di San Rocco

Situato di fronte a Palazzo Demaria e appena fuori dalle mura del borgo, si trova la Cappella di San Rocco.
Questa chiesa mi ricorda molto le tipiche cappelle di montagna: piccoline, semplici, ma molto accoglienti.
Una piccola curiosità: la parte centrale della cappella è ancora oggi realizzata come nella struttura originale, in quanto non è stata minimamente toccata dal restauro del 1783.

Hai già condiviso questo viaggio?

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su email
Palazzo dei Conti Bongioanni Cocito a Neive
Sulla sinistra si può ammirare l'imponente Palazzo dei Conti Bongioanni Cocito a Neive

Palazzo dei Conti Bongioanni Cocito

Appena oltrepassato l’ingresso sotto l’arco di Palazzo Demaria, ci si imbatte nel Palazzo dei Conti Bongioanni Cocito.

Rimanere indifferenti di fronte a questo edificio credo sia praticamente impossibile. 
La presenza di più piani e la conformazione di tutta la struttura, danno l’idea di eleganza e grande maestosità.

Neive è anche famosa per i suoi pregiatissimi vini. Qui a fianco trovi il vino realizzato nel Castello di Neive

Palazzo dei Conti di Castelborgo

Palazzo dei Conti di Castelborgo

Meno imponente rispetto a Palazzo dei Conti Cogito, ma sicuramente non meno importante è il Palazzo dei Conti di Castelborgo.

Salendo lungo la via che si dirama a sinistra poco dopo l’ingresso del borgo, si arriva a questo bellissimo edificio.

Qui vennero sperimentate per la prima volta, all’interno delle sue cantine, nuove tecniche di lavorazione del nebbiolo. L’obiettivo? Produrre un vino che fosse più rinomato del barbaresco.

Un tour enogastronomico alla scoperta delle Langhe

Giardini dei Conti di Castelborgo a Neive
Giardini dei Conti di Castelborgo

Giardini dei Conti di Castelborgo

A sinistra del Palazzo dei Conti di Castelborgo si trovano i giardini. Cinti da spesse mura, vengono abbracciate dal portone di ingresso, imponente e in ferro battuto che permette di vedere una parte dell’interno.
Ho scoperto che il portone fu realizzato dall’architetto Borgese come sua tesi di laurea.
Poi ho ripensato alla mia tesi di laurea e… diciamo che non erano proprio la stessa cosa!

Palazzo dell'orologio di Neive

Casa dell’Orologio

Dopo aver lasciato i giardini dei Conti di Castelborgo, ci spostiamo verso piazza Italia dove si trova il la Casa dell’Orologio.
Il nome deriva dall’orologio posto sopra la sommità dell’edificio. Questo fu il primo municipio della città.

Hai già condiviso questo viaggio?

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su email
Palazzo Borgese di Neive sede del Comune

Palazzo Borghese

Se l’antico municipio si trovava nella Casa dell’Orologio, quello nuovo si trova… praticamente di fronte!
È Palazzo Borgese, un edificio semplice e dal carattere elegante.
Nelle sue cantine si trova inoltre la Bottega dei Quattro Vini di Neive.

Mi ha incuriosito questo nome perché mi dava l’idea di un luogo di ritrovo fra vecchi amici. Un luogo caloroso e accogliente.

Dopo essermi informata, ho scoperto che la Bottega venne fondata proprio da un gruppo di produttori di vini locali nel 1983.
L’obiettivo era quello di rappresentare i vini di Neive in Italia e nel mondo. Ancora oggi la Bottega dei Quattro Vini è considerata un punto di ritrovo per degustare e acquistare i veri tesori di questo territorio.

I vigneti che si estendono a vista d'occhio di Neive
Sconto Airbnb cover lunga
Sconto Airbnb cover breve

Palazzo dei Conti Cocito

Da Piazza Italia ci spostiamo in un’altra piazza poco lontana: piazza Cocito.
Su di essa si affaccia l’omonimo Palazzo. Un tempo qui viveva una delle famiglie più antiche e nobili del paese. Ben 12 componenti di questa casata divennero sindaci di Neive o ottennero alti incarichi presso la Corte dei Savoia.

Chiesa di San Pietro e Paolo

Chiesa di San Michele e San Pietro e Paolo

Poco più avanti rispetto a Palazzo dei Conti Cocito, sono presenti due chiese che si affacciano sulla stessa piazza: San Michele da un lato e San Pietro e Paolo dall’altro.
Entrambe sono state realizzate con i mattoni tipici della zona.

Purtroppo, per motivi di tempo, non sono riuscita a visitare l’interno delle due chiese.

Casaforte dei Conti Cotti di Ceres a Neive
Casaforte dei Conti Cotti di Ceres

Casaforte dei Conti Cotti di Ceres

Come qualsiasi città medioevale che si rispetti, anche questo borgo aveva un ricetto, un luogo dove venivano stipati viveri e beni di prima necessità.
A Neive questo ricetto è la Casaforte dei Conti Cotti di Ceres.

Torre dell'orologio di Neive
Torre dell'orologio

Torre comunale o dell’orologio

La Torre dell’orologio è il simbolo della libertà e dell’indipendenza per eccellenza.
Venne infatti realizzata quando Neive era un comune libero. Nel corso del tempo, la torre venne più volte abbattuta, ma sempre ricostruita.
Oggi svetta alta e imponente, visibile fra i tetti delle case. È uno dei monumenti che ho amato di più a Neive.

Torre del Monastero di Neive
Torre del Monastero

Torre del monastero

La torre dell’orologio non è l’unica torre a che potete trovare a Neive. La seconda torre è quella del monastero.
La torre faceva parte di una chiesa a base quadrata. Oggi purtroppo di quella straordinaria struttura non rimane quasi niente.

Comune di Neive
Comune di Neive visto dall'alto

Neive e i Borghi più belli d'Italia.

Neive è entrata a far parte dei “Borghi più belli d’Italia”, una particolare classifica volta a tutelare e valorizzare piccoli borghi significativi per il loro valore storico e culturale.

L’associazione ha lo scopo di tutelare e preservare la bellezza di questi straordinari paesaggi che altrimenti potrebbero andare persi o essere abbandonati.
Questo gruppo ha quindi l’obiettivo di valorizzare a livello turistico i luoghi meno famosi e meno presenti sulle guide di viaggio, ma non per questo meno importanti.

Grazie all’associazione, in passato ho avuto modo di vedere e scoprire alcuni borghi che altrimenti non avrei mai visitato.
Fra questi vi sono Balboutet, il paese delle meridiane, Valeggio sul Mincio e i suoi bellissimi mulini del 1400, Lerici e Tellaro, due borghi liguri affacciati direttamente sul mare e il Ricetto di Candelo, uno dei borghi di epoca medievale meglio conservati in Italia e in Piemonte.
Anche il Borgo di Neive non ha fatto eccezione! L’ho conosciuto proprio grazie a questo gruppo.
Hai avuto modo di visitare alcune città entrate a far parte dei Borghi più belli d’Italia?
Lasciami un commento qui di seguito!

Murales con la mappa del borgo di Neive
Murales con la mappa del borgo di Neive
Elisa Mout

Elisa Mout

Sono Elisa, ho 33 anni e due grandi passioni: viaggiare e leggere libri!
Mi piace girare il mondo e scoprire cosa si cela dietro a ogni luogo: la sua storia, i suoi aneddoti e le sue leggende!

Scopri di più!

Informazioni utili

Nome completo: Neive
Quando: Visitabile tutto l'anno
Prezzo: Ingresso gratuito
Dove: Neive (CN) - Italia
Sito web: www.comune.neive.cn.it/it/
Giorni necessari: 1 giorno

Dove soggiornare

Borgese Camere e Suites

Verifica la disonibilità

Seguimi su Facebook

Condividi questo viaggio

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su skype
Skype
Condividi su print
Print

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se deciderete di effettuare una prenotazione o fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro a ogni articolo pubblicato. Grazie

Informazioni utili

Nome completo
Quando
Prezzo
Dove
Come arrivare
Sito web:
Giorni necessari

Condividi questo viaggio

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Elisa Mout

Elisa Mout

Sono Elisa, ho 32 anni e due grandi passioni: viaggiare e leggere libri!
Mi piace girare il mondo e scoprire cosa si cela dietro a ogni luogo: la sua storia, i suoi aneddoti e le sue leggende!

Scopri di più!

Iscriviti alla newsletter!

Seguimi su Facebook

All’interno di questo post sono presenti dei link di affiliazione. Questo significa che se deciderete di effettuare una prenotazione o fare un acquisto e utilizzerete questi link, i siti mi riconosceranno una percentuale. Per voi non ci sono costi aggiuntivi, ma così facendo supporterete questo blog e il lavoro che si nasconde dietro a ogni articolo pubblicato. Grazie

Condividi:

Mi piace:

Mi piace Caricamento...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: